Visita il Parco di Colfiorito

IL PARCO DI COLFIORITO

Il Parco di Colfiorito è un ecosistema di estrema importanza per la sua vegetazione palustre e per l'avifauna migratoria che ospita: ai parti umidi e torbosi della fascia esterna si susseguono le associazioni palustri e la vegetazione lacustre, per giungere al centro della palude, con un ambiente caratterizzato da specchi d'acqua.

Per le straordinarie peculiarità ecologiche e per la presenza importante di uccelli acquatici la palude è stata dichiarata zona umida di valore internazionale dal 1977. Il Parco di Colfiorito con i suoi 338 è situato in prossimità dello spartiacque dell'Appennino umbro-marchigiano compreso tra le province di Perugia e Macerata. Essendo la regione punto di passaggio obbligato tra il versante tirrenico e quello adriatico, sin dalla preistoria fu teatro di un intenso traffico commerciale, come attestato da numerosi reperti rinvenuti, oggi conservato nella ricca esposizione del Parco. Il territorio era abitato dai Plestini, popolo umbro che diede origine ad una ricca economia agricola e pastorale. 


BIRDWATCHING Primo step la Casa del Mollaro, dove è installata una postazione video che trasmette in diretta le immagini di alcune zone della palude stessa. Tra le singolarità del luogo l'inghiottitoio, una delle tante manifestazione carsiche attraverso cui defluiscono le acque della palude inabissandosi nel sottosuolo. Camminando lungo il periplo della palude raggiungi un capanno destinato al birdwatching: un punto di osservazione privilegiato per apprezzare specie rare o in via di estinzione come il tarabuso, il tarabusino, l'airone rosso o la cannaiola.

ITINERARI ESCURSIONISTICI CONSIGLIATI

Itinerario della Palude

Si parte da Colfiorito, si percorre la SS 77 fino a raggiungere l'incrocio per Forcatura, e si volta a destra; si prosegue fino alla casa del Mollaro. Continuando sempre sull'asfaltata, dopo circa 1 km si prende dritti per una strada di ghiaia che raggiunge la "Fontanaccia"; si prosegue a sinistra fino ad arrivare al punto di avvistamento naturalistico sulla Palude di Colfiorito. Dopo circa 300 metri ci troviamo ad un bivio: sulla destra è possibile raggiungere il paese di Forcatura mentre a sinistra il sentiero riconduce alla statale.

Itinerario del Castelliere

Permette di scoprire i castellieri, gli antichi insediamenti pre-romani. Dalla Casa del Parco di Colfiorito si percorre un sentiero sterrato che conduce a Monte Orve, sede del più importante castelliere della zona. Proseguendo dalla cima ci si trova ad un quadrivio presso i quale, svoltando a sinistra si scende alla Palude di Colfiorito. Si suggerisce una breve deviazione per visitare il castelliere di Cassicchio, il cui vallo è ancora perfettamente individuabile. Prendendo poi l'asfaltata verso sinistra si ritorna a Colfiorito.

 COSA ASPETTI? NON PERDERE L'OCCASIONE, SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE E PRENOTA UN SOGGIORNO AL GUESIA VILLAGE HOTEL & SPA!